Vladimir Putin Everything will probably never be OK. But we have to try for it.

Barack OBAMA Change will not come if we wait for some other person or some other time. We are the ones...

La denuncia di Goletta verde: "I nostri mari sono malati cronici"

Ago 12th, 2017 pubblicato in Ecologia e Ambiente. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.

ROMA. Anno dopo anno cambia poco nei mari italiani, che in alcuni punti restano “malati cronici”, come li definisce Legambiente. Oggi sono stati diffusi i risultati della campagna di Goletta Verde, l’imbarcazione dell’associazione ambientalista che raccoglie e analizza campioni delle acque del nostro mare. Su 260 campioni di acqua analizzati in tutta Italia, in più di un terzo, cioè nel 40 per cento, sono state riscontrate cariche batteriche elevate. Molte tra le nostre regioni hanno problemi nella depurazione delle acque, tanto che l’Italia è agli ultimi posti per la presenza di impianti per filtrare gli scarichi a mare. I litorali di Lazio, Calabria, Campania e Sicilia, inoltre, dopo 5 anni di segnalazioni non hanno migliorato la loro situazione. (Qui la mappa interattiva)

Altre problema su cui Goletta Verde pone l’accento sono i rifiuti in mare, per il 96 per cento costituito da plastiche e perciò destinato a rimanere a lungo anche in forma di microresidui. Il viaggio di Goletta Verde ha coperto 7.412 chilometri di costa, alla fine del quale sono stati presentati alle Capitanerie di Porto 11 esposti e segnalati 38 punti critici, per chiedere approfondimenti e interventi sugli scarichi inquinanti che ancora oggi si riversano in mare.

 Preoccupa poi che le situazioni più critiche perdurino in alcune località, a riprova che nonostante le campagne e le denunce nulla viene fatto: “Si tratta di punti – sottolinea Legambiente – che sono risultati inquinati mediamente negli ultimi 5 anni e che si concentrano soprattutto nel Lazio (8), in Calabria (7), in Campania e Sicilia (5)”.

I parametri indagati dalla Goletta sono microbiologici (enterococchi intestinali, Escherichia coli) e i tecnici hanno considerato come inquinati i risultati che superano i valori limite previsti dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) e fortemente inquinati quelli che superano di più del doppio tali valori. Dei 105 campioni di acqua risultati con cariche batteriche elevate, ben 86 (ovvero l’82 per cento) registrano un giudizio di “fortemente inquinato”.

L’87 per cento dei punti inquinati e fortemente inquinati sono stati prelevati alle foci di fiumi, torrenti, canali, fiumare, fossi o nei pressi di scarichi che si confermano i nemici numero uno del nostro mare. Mentre il 13 per cento sono stati prelevati presso spiagge affollate di turisti. La situazione migliore anche quest’anno in Sardegna, che si distingue con sole 5 situazioni critiche rilevate in corrispondenza di foci di fiumi, fossi e canali.

A seguire anche la Puglia registra un buon risultato, confermando la performance dello scorso anno. In alto Adriatico, complice anche la forte siccità che ha colpito queste regioni, riducendo molto le portate di fiumi, fossi e canali che si riversano in mare, le situazioni migliori si riscontrano in Emilia Romagna e Veneto.

Legambiente denuncia infine che spesso le autorità preposte segnalano i divieti di balneazione, ma in proposito pochi conoscono regole e rischi.  “I cittadini – spiega Serena Carpentieri, responsabile campagne di Legambiente – continuano a navigare in un mare di disinformazione. Così come in buona parte d’Italia, stenta ancora a decollare un sistema davvero integrato tra i vari enti preposti per fornire informazioni chiare. I tecnici di Goletta Verde hanno avvistato solo 16 di questi cartelli informativi, presenti solo nel 9 per cento dei punti. Per quel che riguarda invece i cartelli di divieto di balneazione, dei 91 punti vietati alla balneazione dalle autorità competenti, solo 23 presentano un cartello di divieto di balneazione. Nel 10 per cento dei casi dove i cartelli di divieto sono assenti, troviamo una presenza media o alta di persone che, ignare, fanno il bagno”.

Guarda tutta la categoria: Ecologia e Ambiente http://www.repubblica.it/cronaca/2017/08/11/news/la_denuncia_di_goletta_verde_i_nostri_mari_sono_malati_cronici_-172831589/?rss

Altri Articoli D'Interesse:

Obama al G20: "Contro i cambiamenti climatici pronti tre miliardi di dollari per i paesi em...
All'Onu sei invenzioni italiane per salvare il mondo dal cambiamento climatico
Oltre 100 siti naturali "protetti" dall'Unesco sono minacciati dall'impronta dell'...

Comments are closed

Photo Gallery

Accedi / Scienze Frontieres by NATURE