Il -Toctofono- di Zibbibbo Labb: New Electronics for New Families

Se qui sei nuovo ISCRIVITI alle News RSS feed. Thanks for visiting!

“Ogni anno Samsung organizza un contest per studenti di design e giovani professionisti, da qui io (Gian Marco), Andrea e Giacomo abbiamo deciso di unire le forze e proporre un concept valido per il tema di quest’anno: New electronics for new families”.

“La ricerca ci ha spinto a pensare di risolvere una buona parte dei problemi delle famiglie contemporanee, dall’emarginazione sociale dell’individuo nel quartiere, alla crisi economica e sociale che affligge tutte le fasce di età. Noi crediamo che sfruttare la vicinanza come risorsa e puntare su una soluzione basata sulla collaborazione e sulla condivisione possa aiutare a risolvere tali problematiche.”

Nasce il Toctofono

Da qui abbiamo preso spunto da quelli che sono i valori e le caratteristiche del cohousing e degli stili abitativi che si ispirano ad esso, ci siamo proiettati in avanti provando ad immaginare un futuro differente, distaccato dalle nostre cattive abitudini e quindi più sostenibile. Condividere spazi e servizi col vicinato non è certo cosa semplice, é qui infatti che entra in gioco la tecnologia. Toctofono é un sistema di dispositivi elettronici domestici che permette di realizzare una rete collaborativa di vicinato. Il nome deriva dalla forte gestualità d’uso che lo caratterizza. Per contattare (toctofonare) un nucleo familiare é sufficiente selezionare dalla rubrica il nome della famiglia -display touch screen- e bussare sulla superficie di legno del tablet per avviare la “toctofonata”.

Oltre alla funzione principale, il sistema é pensato per co-gestire la condivisione di servizi: car sharing, bike sharing, car pooilng, banca del tempo, acquisti di gruppo o gas, … e di spazi comuni: lavanderia, sala hobbies, orto condominiale, mini nido, … Al rientro a casa Toctofono ti riconosce grazie alla tecnologia RFID. La base svuota tasche infatti ha un sensore che identifica il chip contenuto all’interno del portachiavi che ogni membro del nucleo familiare possiede, così il sistema ti accoglie a casa ricordandoti i tuoi impegni e ti permette di accedere al network di vicinato.

Daniel Casarin: Cosa significa per voi tecnologia sostenibile?

Zibbibbo Labb: Una tecnologia é sostenibile se migliora la qualità della vita dell’uomo senza alterare gli equilibri del pianeta che ci ospita e ci ospiterà. Una bella sfida quella di innovare in maniera sostenibile visto che le generazioni attuali e quelle future hanno la grande responsabilità di preservare lo stato di salute dell’uomo e del pianeta cosa di cui non hanno avuto cura le generazioni che ci hanno preceduto.

Daniel CasarinQuale influenza ha sul vostro modo di progettare il concetto di sostenibilità?

Zibbibbo Labb: Renato De Fusco sul suo libro Storia del Design descrive il processo tramite il quale il design si manifesta: “ [...] sono sempre presenti quattro fattori o momenti che rendono l’esperienza del design un unitario processo: il progetto, la produzione , la vendita e il consumo. ”

Quello che c’è scritto sulla “Bibbia” dei designer é indiscutibile ma secondo noi le quattro fasi sopra citate sono incomplete, dato che manca la voce sostenibile in ognuna di esse. La sostenibilità deve essere presente dalla fase embrionale del concept fino al consumo e al compimento del suo ciclo vitale. Essa è ormai un vincolo dal quale non ci si può sottrarre, un punto fermo nell’intero percorso produttivo e progettuale. Significa pensare a
come verrà riciclato, smaltito o riutilizzato il prodotto.

Daniel CasarinIl dispositivo che avete progettato è un vero e proprio tablet… un oggetto ormai diventato un culto…

Zibbibbo Labb: Il Toctofono può essere definito come un “cugino” dei tablet che conosciamo, un aiutante domestico per la famiglia e l’intero vicinato. Diciamo che un dispositivo touchscreen con una tavoletta di legno non si possa definire propriamente un tablet! I tablet in Italia sono molto diffusi soprattutto per l’intrattenimento (video, musica, giochi, …) e la navigazione web grazie all’altissimo grado di mobilità che li caratterizza. Secondo noi il successo dei tablet va ricercato nell’interfaccia: sfogliare, toccare, scorrere, manipolare, … é la progettazione dell’interazione la vera forza di questi dispositivi estremamente versatili.

toctofono, zibbibbo labb toctofono, samsung

Daniel CasarinParlando di rifiuti elettronici… è possibile evitare il rischio che Toctofono diventi l’ennesimo dispositivo elettronico usa e getta?

Zibbibbo Labb: Che un dispositivo diventi usa e getta purtroppo non lo decide solo chi lo progetta, ma é una scelta che fa l’azienda con i designer. In fase di progetto si possono fare delle scelte sostenibili come ad esempio l’utilizzo di materiali non tossici e riciclati o da fonti rinnovabili, disegnare il prodotto per favorirne il disassemblaggio delle componenti, ma soprattutto progettare affinché il prodotto sia più duraturo e più sano. Toctofono infatti oltre a facilitare e supportare uno stile di vita sostenibile é concepito in plastica riciclata e legno, materiali con impatto ambientale notevolmente inferiore rispetto agli attuali prodotti elettronici. In realtà il problema dei rifiuti elettronici é molto complesso, ma Annie Leonard (http://www.storyofstuff.org/movies-all/story-of-electronics/) nei suoi video di informazione sintetizza egregiamente la situazione attuale.

Daniel CasarinQuali obiettivi vi date come team di progettisti per il prossimo futuro?

Zibbibbo Labb: Sicuramente ultimare gli studi e crescere come professionisti cercando di concretizzare le nostre idee e le nostre conoscenze, mettendole in pratica attraverso una progettazione consapevole. Come disse Sir Robert Stephenson Smyth Lord Baden-Powell fondatore dello scoutismo: “fare qualcosa di concreto perché tutto quello che è stato scoperto e discusso non rimanga fine a se stesso ma sia finalizzato a lasciare il mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato“.

toctofono, zibbibbo labb toctofono, samsung

I commenti sono chiusi

ADVERTISEMENT

Accedi - Portale delle Scienze by VPS Server